Trekking e hiking sulle Madonie

Non fatevi comandare dalla fretta: in un’epoca in cui la velocità appiattisce le esperienze, assaporare il cammino e non la meta è una filosofia di viaggio.

Per un visitatore scegliere il cammino significa scegliere un turismo consapevole e responsabile: più salutare, libero e ricco di sorprese. Non solo i panorami, ma anche i luoghi dove avviene la vita quotidiana con le tradizioni, le abitudini e la cultura delle popolazioni locali, per ritrovare se stessi in una dimensione umana.

Rallentare, riprendere e fermarsi vuol dire concedersi un imprevisto, prendersi il lusso di  "perdere" tempo imparando a rispettare il ritmo della natura ed anche il nostro, lontano dai ritmi frenetici del  vivere odierno.

Camminare ci insegna che c’è una certa similitudine tra il trascorrere della vita e il viaggio: entrambi portano ad una meta, ma la cosa più importante è la storia succede nel mezzo del cammino...

I cammini delle Madonie sono tutti incantevoli e ce ne sono per tutti i livelli: uno dei sentieri più apprezzati del Parco è quello di Madonna degli Angeli, con gli Abies Nebrodensis, l'abete bianco endemico delle Madonie. Oppure il percorso tra Gangi e Monte San Calogero, in mezzo ad un fitto bosco naturale di roverella, castagni e frassini.

Equipaggiamento necessario: scarpe da trekking a caviglia alta, zaino piccolo,occhiali da sole, crema solare protettiva, acqua.

Su richiesta è possibile avere un' interprete in altre lingue con un supplemento del 30% sul prezzo.

Durata

3h

Lingue

  • italiano

Quando

    Lunedì: 9-18

    Martedì: 9-18

    Mercoledì: 9-18

    Giovedì: 9-18

    Venerdì: 9-18

    Sabato: 9-18

    Domenica: 9-18